Introduzione al corso...Introduzione al corso Alberto Marinelli Connected & Social Tv 2019-20...

Click here to load reader

  • date post

    08-Oct-2020
  • Category

    Documents

  • view

    0
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Introduzione al corso...Introduzione al corso Alberto Marinelli Connected & Social Tv 2019-20...

  • Introduzione al corso

    Alberto Marinelli

    Connected & Social Tv 2019-20

    Sapienza – Università di Roma

    1

  • DI COSA SI OCCUPA IL CORSO

    COME CAMBIA L’ESPERIENZA DELLA TV

    2

  • PUBBLICOPREVEDIBILE E ISPEZIONABILE

    NESSUNAINTERFACCIA

    VISIONE COLLETTIVA

    SCHEDULING RIGIDO

    3

  • come la chiamo?

    nomi commerciali + over the top, iptv, catch-up tv..

    UN ECOSISTEMACOMPLESSO CON

    VECCHI E NUOVIPLAYER

    4

  • 5

    MULTISCREENING &MULTITASKING

    SOCIAL TELEVISION

    PERSONCASTING

    DIGITAL CIRCULATION

    SEARCHING

    ENGAGEMENT

    INTERACTION

  • Tecnology +cultural storytelling

    Television is not just a simple technology or appliance - like a toaster - that has sat

    in our homes for more than fifty years.

    Rather, it functions both as a technology and a tool for cultural storytelling.

    (Lotz 2007)

    6

  • The overarching trend from the early 1950s to the presents seem clear:

    • from television as a one-way, coherent, programmer-controlled flow to television as bidirectional, fragmented, user-controlled experience;

    • from mass audiences to atomized viewers;

    • from a site of public memorization to an increasingly personal site of private and public expression.

    (Uricchio 2010, 36)

    User-controlled experience

    7

  • Post-TV

    The “post” in “post-TV does not indicate the end of television itself, but it does refer to the end of a particular way in which broadcast television structured viewing and the beginning of new ways of participation in television

    (M. Strangelove -2016)

    8

  • Come definire la televisione …

    • le diverse piattaforme di distribuzione del segnale (per esempio: televisione digitale terrestre, satellitare, IP) (television delivery systems);

    • i differenti schermi utilizzati per la visione (television set, pc monitor, portable touch screen devices, video projectors);

    • le varie tipologie di contenuto (television programs) che vengono organizzate e distribuite attraverso differenti piattaforme (broadcasting; streaming/on demand);

    • i modelli produttivi, organizzativi e regolamentari che consentono di valorizzare la distribuzione dei contenuti (television business);

    • e infine, in senso più complesso, anche l’idea di medium in sé (television), inteso come l’insieme delle pratiche culturali e sociali che si sono storicamente sedimentate intorno a una configurazione tecnologica (economica, regolamentare) del mezzo e alle corrispondenti forme di visione che lo caratterizzano.

    9

  • Come definire la Social television…La Social TV è il prodotto della sinergia tra la natura tradizionalmente sociale del contenuto

    televisivo (la produttività discorsiva delle audience, connessa con la gestione identitaria e relazionale dei contenuti tv),

    l’emergere di ambienti on line per la gestione dei network relazionali (social media platform) e

    un particolare assetto tecnologico, caratterizzato– dalla diffusione di device mobili,– dal superamento della specializzazione dei singoli

    dispositivi a favore di una moltiplicazione di funzioni e – dalla contemporanea evoluzione delle pratiche di

    multiscreening e multitasking (Andò, Marinelli 2014 )

  • 11

  • E ora: pubblicità!

    • Samsung Smart Hub• 2019 QLED 8K : Official Introduction | Samsung• Sony Android Tv• LG Signature OLED Rollable tv• LG TV AI ThinQ – Listen.Think.Answer• Hands-Free TV is Here: Introducing Fire TV Cube• Amazon• Your Google Assistant: Now on Android TV• Apple Tv trailer• Sky go plus• Sky Q Black: l'esperienza da connesso

    12

    https://www.youtube.com/watch?v=D6ddNr_pk8khttps://www.youtube.com/watch?v=Uh_QOikSlT4https://www.youtube.com/watch?v=GXGtiEQ1QuIhttps://www.youtube.com/watch?v=Uq3wG7p15Ewhttps://www.youtube.com/watch?v=G9IQfxleL3Yhttps://www.youtube.com/watch?v=_T_3ma9FFDwhttps://www.youtube.com/watch?v=hIHsgqID9Xchttps://youtu.be/8wR9aK6DsVIhttps://youtu.be/U2Tnit9xrqchttps://www.youtube.com/watch?v=qGGvQwehJVA

  • 13

  • Il ruolo delle piattaforme

    14

  • Are you still broadcasting yourself?

    Analisi degli Youtube contentcreators, indagati sia dal punto di vista delle caratteristiche dei soggetti creatori di contenuti, soprattutto nel passaggio dalla dimensione amatoriale a quella professionale, sia per quanto riguarda le principali strategie di posizionamento del contenuto prodotto, secondo la dicotomia specializzazione vs generalismo.

  • Twitch – video game platform

    16

  • La tv di Mark Z.?

    17

  • Branded entertainment (e non solo)

    18

  • ORGANIZZAZIONE DEL CORSO E RISULTATI ATTESI

    19

  • Quali conoscenze e competenze professionali ritenete di dover

    costruire rispetto ai temi oggetto del corso?

    20

  • Conoscenze e competenze che saranno acquisite(dichiarate sulla web cattedra)

    • Scopo del corso è quello di acquisire autonomia sul piano analitico e progettuale – rispetto al complessivo ecosistema della connected

    and social television, – rispetto all'offerta e al posizionamento di mercato dei

    singoli player (broadcaster, OTT, tech industries, ecc.),– rispetto alla progettazione di contenuti e servizi

    destinati a device televisivi connessi e app per secondscreen,

    – rispetto alle progettazione della social media strategypiù opportuna per valorizzare l'engagement delle audience.

    21

  • Non solo esame, ma costruzione di un portfolio

    Per gli studenti frequentanti:• Presentazioni in aula su testi e/o report di ricerca• Partecipando a presentazioni (anche di gruppo)

    sul posizionamento dei principali player che costituiranno poi la base per il report scritto finale (individuale o di piccolo gruppo) indispensabile per sostenere la prova d’esame

    Il percorso si conclude con una prova orale che conclusiva e riepilogativa del percorso svolto in cui gli studenti dovranno dimostrare anche una solida competenza sulla bibliografia di riferimento e/o su testi concordati con il docente.

    22